Password dimenticata?
Ricerca guidata




Le BMW serie 02 (E10)

 

rigarossasottile

Le marmitte e i ricambi Bruel Italia per le BMW serie 02 (E10):

 

 

rigarossasottile

 

Informazioni generali della BMW serie 02  (E10)(1502-1602-1802-2002/Ti)

 

La Serie 02 viene lanciata nel 1966 con la denominazione di 1600, motore 4 cilindri di 1573cc con alimentazione a carburatore. Grazie agli 85cv, la 1600 raggiunge i 160 km/h. La 1600 fu ufficiosamente conosciuta anche come 1600-2, dove il 2 finale indicava la carrozzeria a due porte. Nel 1967 la Casa bavarese introduce la 1600 Ti, con motore potenziato a 105cv. Lo stesso anno arriva anche l'elegante 1600 Cabriolet.


L'affidabilità, la qualità costruttiva e la linea piacevole garantiscono alla 1600 un buon successo. Nel 1969 a Monaco di Baviera pensano di installare il 4 cilindri di 1990cc della Neue Klasse anche sulla serie 02. Da tale progetto, nascono così la 2002 monocarburatore da 100cv e la 2002 Ti, bicarburatore da 120cv.


Nel 1971 la gamma viene rivista, con l'introduzione delle versioni 1802(1766cc, 90cv) e 2002 Tii (1990cc con alimentazione a iniezione Kugefisher e potenza di 130cv), che rimpiazza la 2002 Ti a carburatori. La 1600 cambia nome in 1602, mentre la 1600 Ti esce di listino.Esordisce anche la sfortunata serie Touring, derivata dalla Serie 02.

Nel 1972 la Serie 02 berlina viene sottoposta ad un moderato restyling. Nessuna novità per i motori. La 1802 Touring (1766cc, 90cv) rimpiazza la 1602 Touring

 

Nel 1973 appare la 2002 Turbo, spinta dalla versione turbocompressa del 4 cilindri 2 litri a carburatori. Grazie alla sovralimentazione (è la prima vettura turbo prodotta in serie), la 2002 Turbo, che è molto caratterizzata (verniciatura in bianco o argento metallizzato, strip adesive laterali Motorsport, parafanghi allargati, alettone posteriore, bandelle laterali, assenza dei paraurti, spoiler anteriore con scritta Turbo, ruote in lega specifiche, sedili sportivi) eroga 170cv. la 2002 Turbo suscitò scalpore fin dai primissimi periodi della sua commercializzazione, poiché si dimostrava assai impegnativa nella guida. All'epoca non vi erano dispositivi sul controllo della trazione e ciò, sommato ai 1035 kg di massa in ordine di marcia rappresentava una vera miscela esplosiva, in grado di trasformare la 2002 Turbo in una belva solo per esperti. La velocità massima era di 211 km/h, con accelerazione da 0 a 100 km/h in soli 7 s.