Password dimenticata?
Ricerca guidata




Le Alfa Romeo 33

 

rigarossasottile

Le marmitte e i ricambi Bruel Italia per le Alfa Romeo 33:

 

 

rigarossasottile

 

Informazioni generali della Alfa Romeo 33

 

La Alfa 33 deve il suo nome alla leggendaria 33 Stradale ed è la diretta discendente della gloriosa Alfasud. Infatti dalla sua progenitrice erediterà l'ormai collaudatissimo motore boxer e alcuni dettagli meccanici e logistici. Al momento della presentazione (1983) era disponibile in 2 versioni, la 1.3, spinta dal 4 cilindri di 1351cm3 da 79cv e la 1.5 Quadrifoglio Oro da 85cv. Nel 1984, con la definitiva uscita di scena delle Alfasud, la gamma della 33 si arricchì delle versioni 1.3 S, 1.5 4x4, 1.5 Quadrifoglio Verde e Giardinetta.

La Gamma '83 comprendeva motori 1.3 1351cc, 79 CV, 1.5 1490cc, 84 CV.

La Gamma '85 Comprendeva motori 1.3 1351cc, 79 CV, 1.3 S 1351cc, 86 CV, 1.5 4X4 1490cc, 95 CV,1.5 Q. Verde 1490cc, 105 CV

Prima serie restyling
Il 1986 fu l’anno del restyling per la piccola Alfa 33. Nuova denominazione da “Alfa 33” in “33”, e modifiche per pochi particolari estetici: gli indicatori di direzione anteriori e posteriori, la nuova calandra. La gamma ’88, era composta dalle 1.3 e 1.3 S, dalla 1.5 TI da 105 cv, che sostituiva le precedenti Quadrifoglio Verde e Quadrifoglio Oro, dalla 1.5 4x4 da 105 cv e dalle nuove 1.7 Quadrifoglio Verde e 1.8 Turbodiesel, dotata non di un 4 cilindri boxer ma di un 3 cilindri in linea, prodotto dalla VM Motori.

La nuova gamma comprendeva motori:1.3 1351cc, 79 CV ,1.3 S 1351cc, 86 CV, 1.5 4X4 1490cc, 105 CV,1.5 TI 1490cc, 105 CV,1.7 IE 1712cc, 107 CV,1.7 IE cat. 1712cc, 102 CV,1.7 Q. Verde 1712cc, 114 CV,1.7 Q. Verde cat. 1712cc, 111 CV,1.8 TD 1779cc, 72 CV
All'inizio del 1988 venne introdotta l'iniezione sul motore 1.7 e la potenza scese a 107 CV dai 114 della Quadrifoglio Verde a carburatori.
La seconda serie
nell'autunno del 1989 anche l'Alfa 33 venne sottoposta a un sostanzioso restyling. Vennero modificati il frontale, la coda allungata, alta e tronca e dotata di nuovi gruppi ottici. Anche la gamma dei motori venne rivista.

La nuova gamma comprendeva motori:1.3 1351cc, 90 CV,1.3 S 1351cc, 86 CV, 1.3 V 1351cc, 90 CV,1.3 IE 1351cc, 88 CV , 1.5 1490cc, 105 CV, 1.5 IE 1490cc, 97 CV,1.7 Q. Verde 1712cc, 114 CV,1.7 IE 1712cc, 107 CV 1.7 IE S cat. 1712cc, 105 CV,  1.7 IE 16V 1712cc, 133 CV,1.7 IE 16V cat. 1712cc, 129 CV,1.8 TD 1779cc, 84 CV1.8 TD Eco 1779cc, 84 CV
Nel 1992 venne tolta di listino la Turbodiesel, mentre all'inizio del 1993, con l'obbligo del catalizzatore, tutti i motori vennero dotati di impianto di iniezione multipoint e marmitta catalitica. Le potenze erano di 90cv per le 1.3 i.e., di 97cv per le 1.5 i.e., di 115cv per le 1.7 i.e. e di 132cv per le 1.7 i.e. 16v.
Tra le versioni speciali a serie limitata, si può ricordare la 33 Imola, con motore 1.351cc boxer - 90CV.
Così, dal 1993 al 1995, la 33 continuò ad essere presente sul mercato con le sole versioni catalizzate, giungendo alla soglia del milione di esemplari. Nell'autunno del 1994 la 33, prima di uscire definitivamente di scena affiancò la neonata 145, sua erede, fino all'esordio della 146 nel 1995.