Password dimenticata?
Ricerca guidata




La BMW Z 4

 

rigarossasottile

Le marmitte e i ricambi Bruel Italia per la BMW Z 4:

 

 

rigarossasottile

Informazioni generali della  BMW  Z 4

 

Grazie all'estro di Chris Bangle, la Z4 operò una svolta stilistica quanto mai decisa rispetto a quanto visto sulla Z3.

 

Due i motori entrambi a 6 cilindri: un 2.5 (2494 cc da 192 CV) e un 3.0 (2979 da 231 CV)
Nel 2003 fu lanciata una versione con motorizzazione da 2.2 litri (2171 cc e 170 CV)
Nel mese di aprile del 2005 fu invece lanciata la Z4 2.0 (1995 cc e 150 CV )

 

Alla fine del 2005, sono stati apportati piccoli cambiamenti (restyling): La Z4 2.5 passa da 192 a 218 CV, mentre la Z4 3.0 passa da 231 a 265 CV.
All'inizio del 2006 fu lanciata la Z4 M Roadster, dotata del motore da 3246 cc della M3 E46 da 343 CV.

L'altra grossa novità è stata la Z4 Coupé disponibile solo con le due motori: il 3.0 da 265 CV e la versione M 3.2 litri Motorsport da 343 CV.
Nel febbraio del 2009 la Z4 E85, ossia la prima serie, è stata sostituita dalla nuova serie, siglata E89.

 
La nuova roadster porta con se' diverse novità, la più evidente sta nell'abbandono della capote in tela a favore di un moderno tettuccio retrattile a comando elettroidraulico. Ciò lascia supporre che non vi sarà alcuna Z4 Coupé nei programmi BMW.


La Z4 E89 è prevista con tre motorizzazioni, tutte a 6 cilindri:

 

  • 23i    2497 cm³    150 kW (204 CV)
  • 30i    2996 cm³    190 kW (258 CV)
  • 35i    2979 cm³    225 kW (306 CV)

 

Il motore più potente è il 3 litri biturbo già montato su altri modelli della gamma BMW, perciò la Z4 E89 è anche la prima Z4 la cui gamma comprende un modello sovralimentato. La Z4 monta di serie un cambio manuale a 6 rapporti, ma come optional sulla versione di punta è disponibile anche un cambio a doppia frizione con 7 rapporti.