Password dimenticata?
Ricerca guidata




La Ford Fiesta

 

rigarossasottile

Le marmitte e i ricambi Bruel Italia per la Ford Fiesta:

 

 

rigarossasottile

 

 

Informazioni generali sulla Ford Fiesta

 

 

La prima serie viene lanciata nel maggio del 1976 Il nome Fiesta le viene assegnato dallo stesso Henry Ford II. Monta inizialmente due motori a benzina a 4 cilindri con albero a camme laterale da 1 e 1,1 litri, poi anche con dei 4 cilindri monoalbero in testa di 1,3 e 1,6 litri. La meccanica è classica: trazione anteriore, avantreno a ruote indipendenti, retrotreno a ponte rigido con barra Panhard, cambio a 4 marce e impianto frenante misto.

  • Nel1976 sono disponibili le versioni base (957cc, 45cv); "L" (957cc, 45cv); "L 1.1" (1117cc, 53cv); e "Ghia" (957, 45CV e 1117cc, 53cv), oltre alla versione sportiveggiante "S" (1117cc, 53cv).
  • Nel 1979 si aggiungono la "1.3 (OHC) S" (1297cc, 69cv)
  • Nel 1982 debutta la sportiva XR2, dotata di un 1600 capace di erogare 82cv e riconoscibile per le carreggiate allargate e spoiler maggiorato davanti e dietro.
  • Nell'agosto del 1983 la Fiesta subisce un pesante restyling, con linee più morbide, un nuovo frontale
  • Nel 1984 la gamma si arricchisce delle versioni 1600 diesel da 50cv ("L" e "Ghia") e "XR2" (1597cc OHC da 96cv).
  • Nel 1985 arriva un nuovo motore 1400,  1392 cc di cubatura e 73 CV.

La Terza generazione è stata presentata nel marzo del 1989 e non ha nulla in comune con la sua progenitrice. La nuova Fiesta è una due volumi, tecnicamente evoluta e con una linea gradevole. Scompare il motore 957 cc, mentre restano il 1118 cc ed il nuovo 1392 già visto sulla S della seconda serie. Il diesel passa a 1,8 litri di cilindrata.

  • Nel 1990 al Salone di Torino viene presentata la RS Turbo, dotata di un 1600 sovralimentato con turbocompressore e capace di erogare 133 CV.
  • Nel 1992 viene rilasciata la XR2i: rispetto alla vecchia XR2 la "i" denotava la presenza di un motore 1800 di cilindrata ad iniezione elettronica e testata a 16 valvole, capace di 130 CV.
  • Nel 1993,la Fiesta viene leggermente aggiornata . Questa versione della Fiesta è indubbiamente quella che ha avuto maggior successo, giungendo a toccare le 650.000 unità annue consegnate in tutta Europa.
  • Nel 1995 debutta un pesante restyling che fa sembrare la Fiesta un'auto nuova. Nella realtà la scocca non cambia e nemmeno le caratteristiche tecniche. Novità nei motori: un nuovo 1300 benzina 8 valvole da 60 CV e i nuovi 16 valvole 1200 (75 CV) e 1400 (90 CV). Permane il diesel 1800 da 60 CV.
  • Nell'autunno 1999 la Fiesta viene ristilizzata, con l'introduzione del frontale in stile "new edge", simile a quello della nuova Focus.
  • Nella primavera del 2000 compare anche un nuovo motore a gasolio, un 1800 turbodiesel da 75 CV, Segue la sportiva Zetec-S, con un 1600 da 103 CV.

Nel maggio 2002 la sesta generazione è arrivata sul mercato italiano . Lo stile è completamente nuovo, molto simile a quello della Focus. motori a benzina sono gli stessi, aggiornati, della serie precedente (il 1400 scende a 80cv). Nuovissimi invece i turbodiesel common rail realizzati in collaborazione con il gruppo PSA Peugeot Citroën: da subito un 1400 da 68 CV, seguirà nel 2004 un 1600 da 90 CV.

  • Nel 2005 arriva la sportivissima ST 150, con un 2000 benzina da 150 CV, assieme alla più soft S, disponibile con i due 1600 benzina e diesel.
  • Nel gennaio 2006 un restyling, con un affinamento estetico (frontale e posteriore). Da questa generazione della Fiesta deriva anche la piccola crossover Fusion, che Ford definisce UAV (Urban Activity Vehicle), così come la Mazda 2, utilitaria della consorella giapponese.
  •  La settima serie, è arrivata sul mercato nel settembre 2008. Deriva dal Verve Concept dal quale riprende le medesime linee, ma con meno particolari estetici. I motori benzina sono il 1.2cc da 60cv , il 1.2cc da 82cv, il 1.4cc da 96cv e il 1.6cc Ti-VCT da 120cv. I motori diesel sono il 1.4 Tdci da 68cv e il 1.6 Tdci da 90cv, Su strada si distingue per le sue doti di maneggevolezza, stabilità e comfort.