Password dimenticata?
Ricerca guidata




La Fiat Bravo

 

rigarossasottile

Le marmitte e i ricambi Bruel Italia per la Fiat Bravo:

 

 

rigarossasottile

 

Informazioni generali sulla Fiat Bravo

 

La Fiat Bravo e la Fiat Brava prodotte  dal 1995 al 2001 come eredi della Fiat Tipo sono in realtà due versioni della stessa auto: la Bravo la sportiva 3-porte, concepita soprattutto per un pubblico giovanile, e la Brava una berlina 5-porte, più adatta alle famiglie.

La Bravo e la Brava furono per la Fiat dei modelli molto validi e riusciti, anche se non sufficientemente supportati a livello commerciale.

 

Uscirono con una nuova gamma di motori, un propulsore di 1370 cc e 12 valvole erogante 80 cv e altri tre motori a benzina: il 1581 cc 16 valvole da 103 cv, denominato Torque; il 1747 cc 16 valvole da 113 cv e il top della gamma il 1998 cc 20 valvole R5, montato solo sulla Bravo nel modello HGT, che sviluppava ben 147 cv ed era in grado di portare l'automobile ad una velocità massima di 218 km/h.

 

Inizialmente era disponibile solo un motore diesel: l'aspirato 1.9 8 valvole da 65 cv, cui fecero seguito due propulsori turbo diesel: entrambi da 1910 cc, uno da 75 cv e l'altro da 100 cv.

 

La Bravo/Brava ha ricevuto un restyling delicato nel 1998 e una serie di interventi di affinamento "sottopelle": sono stati completamente ridisegnati 1700 particolari e ne sono stati modificati altri 700; da registrare l'aggiunta di un motore 1,2 16 valvole da 80 cv già montato sulla più piccola Fiat Punto in sostituzione del 1.4 12 valvole. I 1,9 turbo-diesel inoltre sono stati aggiornati col nuovo JTD common rail da 105 cv per dare ancor più economia e prestazioni.

 

Ancora oggi, Bravo e Brava si distinguono per una linea morbida e sportiva, innovativa per quel periodo, con bombature uniche nel loro genere che le rendono competitive con il design delle nuove auto. Alcune Bravo e Brava vengono ancora utilizzate dalla Polizia Municipale.