Password dimenticata?
Ricerca guidata




La Fiat 126

 

rigarossasottile

Le marmitte e i ricambi Bruel Italia per la Fiat 126:

 

 

rigarossasottile

 

Informazioni generali della Fiat 126


La 126 è stata prodotta dalla Fiat dal 1973 al 2000.La commercializzazione terminò nel 1991, proseguendo la vendita sul mercato polacco, paese in cui la vettura veniva prodotta dal 1975.

La Fiat  nel 1972 presentò la 126 con il compito di sostituire la "500", della quale riprendeva integralmente lo schema meccanico.

 

Tre le novità tecniche più importanti: lo spostamento del serbatoio del carburante nella parte posteriore della vettura, il cambio (a 4 marce) sincronizzato  e l'adozione dello sterzo a cremagliera, novità quest'ultima che verrà adottata a partire dal 1978.

 

Anche il motore, il noto bicilindrico raffreddato ad aria montato posteriormente, era lo stesso. Come sulla  500 R, tuttavia, la cilindrata era stata incrementata da 499,5 a 594cc.

 

La 126 era disponibile sia con carrozzeria completamente chiusa che con tetto apribile in tela.

Nel novembre del 1976 videro la luce le 126 Personal e Personal 4 , con paraurti in plastica, fascioni laterali nello stesso materiale, cerchi (sempre però di 12 pollici) di nuovo disegno, cofano motore leggermente rivisto (minor numero di feritoie e incavo porta targa di disegno diverso), interni completamente nuovi (con plancia ora rivestita anche in tessuto, come i sedili).

 

Nel luglio del 1977 la cilindrata del motore viene maggiorata a 652cc (24cv).Oltre che in Italia, la 126 venne prodotta anche negli stabilimenti FSM in Polonia, in particolare dal 6 giugno 1973 dalle catene di montaggio di Bielsko-Biała e dal 18 settembre 1975 anche dal secondo stabilimento di Tychy.

 

In Polonia la piccola utilitaria fu protagonista, negli anni '70, della motorizzazione di massa del Paese.

La 126 rappresentò per i polacchi quello che la 600 aveva rappresentato per gli Italiani negli anni '50. L'8 luglio del 1979 la produzione italiana di 126 viene interrotta (dopo 1.352.912 unità prodotte) e da questa data in poi le 126  saranno solo di produzione polacca.

 

Le ultime novità apportate alla 126, prima di cedere il passo sui mercati occidentali alla Cinquecento, risalgono al 1987 quando debuttò la 126 Bis con motore a sogliola, portellone posteriore e raffreddamento ad acqua. Anche la cilindrata (704cc) e la potenza (26cv) vennero incrementate