Password dimenticata?
Ricerca guidata




La BMW M3(E92)

 

rigarossasottile

Le marmitte e i ricambi Bruel Italia per la BMW M3 (E92):

 

 

rigarossasottile

 

 

Informazioni generali della BMW M3 (E92) 

 

L'ultima arrivata nella famiglia M3, si distingue per soluzioni tecniche e meccaniche all'avanguardia e di chiara ispirazione Formula 1, come è stato per l'ultima M5.BMW ha abbandonato il pluricollaudato schema a sei cilindri in linea per un più importante 8 cilindri a V, denominato S65B40. La cilindrata è di 3.999 cc, e sviluppa 420 cv con una coppia di 400 Nm a 3900 giri/min. Tale motore deriva direttamente dal poderoso V10 da 5 litri della M5 E60, al quale sono stati tolti due cilindri.

Il V8 da 4 litri della nuova M3 è caratterizzato infatti da soluzioni tipiche di una vettura da competizione, come per esempio l'adozione di una valvola a farfalla per ogni cilindro, cosa molto rara per un motore di serie e non da competizione. Tali farfalle sono gestite elettronicamente, in maniera tale da rendere superfluo il debimetro, che è stato così eliminato.

 

Il motore della M3 E92 può raggiungere addirittura gli 8300 giri/min: per questo motivo è stata migliorato il sistema di lubrificazione, in modo da permettere la massima efficienza anche in caso di forti accelerazioni o decelerazioni.

 

La parola d'ordine nella progettazione della M3 E92 e del suo fantastico propulsore è stata "leggerezza": è così, per quanto riguarda sempre il possente V8, i tecnici Motorsport sono riusciti a realizzare un'unità motrice che nonostante sia più grossa come volume, risulta più leggera di ben 15 kg rispetto al 6 cilindri da 3.2 litri della M3 E46. Tale risparmio di peso è reso possibile dal massiccio impiego di lega di alluminio per il motore.
Per quanto riguarda le prestazioni, ancora una volta, nonostante i 250 km/h dichiarati dalla Casa, test effettuati da testate giornalistiche specializzate hanno fatto registrare un allungo massimo di ben 260 km/h, coprendo l'accelerazione da 0 a 100 km/h in 4"8 per la versione con cambio manuale a sei marce e 4"6 con il cambio sequenziale DKG (valori dichiarati dalla casa).

 


La leggerezza è stata voluta fortemente anche per quanto riguarda il corpo vettura: la carrozzeria presenta infatti il tetto in materiale composito, ovvero plastica rinforzata da fibra di carbonio, così come pure il cofano motore, come sulla supersportiva BMW  M6.

 


Inizialmente la M3 E92 è stata lanciata con carrozzeria coupé: circa un mese dopo il lancio, ne è stata introdotta la corrispondente versione berlina, circa 9 anni dopo la M3 berlina derivata dalla E36. Ovviamente, tale versione deriva strettamente dalle berline E90 delle più tranquille Serie 3. Nel gennaio 2008 è stata presentata la quarta generazione della M3 cabriolet. Basata sulla E93, per la prima volta la versione "scoperta" della M3 adotta un tetto rigido ripiegabile.

 

Contestualmente al lancio di questa variante, BMW ha reso disponibile come optional un cambio sequenziale a sette marce con doppia frizione chiamato DKG (DoppelKupplung Getriebe, in tedesco, cambio a doppia frizione). In futuro probabilmente verrà lanciata anche la versione touring.