Password dimenticata?
Ricerca guidata




La Audi TT

 

rigarossasottile

Le marmitte e i ricambi Bruel Italia per la audi TT:

 

 

rigarossasottile

 

 

Informazioni generali della Audi  TT

 

  • La presentazione del prototipo della prima TT, dal motto Tradition und Technik (anche se spesso si confonde con la sigla del Tourist Trophy), e il cui logo viene ripreso da quello della mitica NSU Prinz TT, è datata settembre 1995
  • La sua linea, con i fianchi bombati, la pressocché totale mancanza di linee tese e il largo uso di alluminio anodizzato, venne considerata innovativa.La TT è ritenuta - assieme alla A4 - la principale artefice della consacrazione dell'Audi fra i grandi dell'industria automobilistica europea.  Un esemplare nella versione Coupé 180 CV, viene esposto al Museo d’Arte Moderna di New York.
  • L'Audi TT venne commercializzata a partire dal settembre 1998 in versione coupé e, dall'estate del 1999, in configurazione Roadster. Disponibile con trazione anteriore o integrale quattro, benché nella versione con frizione Haldex.
  • Inizialmente, l'unico propulsore disponibile per la TT era il 1.8 L con turbocompressore e cinque valvole per cilindro, che erogava 180 CV.Poco dopo vennero proposte due varianti dello stesso propulsore, una più “addomesticata” da 150cv, ed una seconda, disponibile solo per modelli con trazione quattro, la cui potenza diveniva pari a 225 CV. Agli inizi del 2003 l'automobile fu declinata anche col 3.2 L aspirato, capace di 250 CV. Per quanto riguarda i cambi, in principio erano un cinque marce manuale e un automatico Tiptronic a sei rapporti; nell'ottobre 2004 ad essi si aggiunse il DSG a doppia frizione.
  •   Sul finire del 1999 la TT fu interessata da un richiamo generale dovuto a dei problemi di stabilità. La Casa madre applicò uno spoiler posteriore per ridurre la portanza e agì sulla taratura delle sospensioni. Inoltre venivano sostituite le due barre antirollio e in alcuni casi venne installato l'ESP. Sulle versioni prodotte dall’Ottobre 1999, non viene riscontrato alcun problema. 

   Seconda serie

  • Presentata ufficialmente il 6 aprile 2006, la nuova TT ha un particolare telaio, con l'anteriore in alluminio e il posteriore in acciaio, in modo da avere un miglior bilanciamento dei pesi. La seconda serie monta un meccanismo che permette di far salire l’alettone posteriore a velocità superiori ai 120Km/h e di farlo abbassare non appena scende sotto i 90Km/h,altra novità sono le sospensioni adattive, Audi Magnetic Ride.
  • La TT è venduta in due motorizzazioni: 2.0 TFSI a iniezione diretta e turbocompresso da 200 CV e il 3.2 FSI a iniezione diretta aspirato da 250 CVLe prestazioni restano molto simili al modello precedente. I cambi disponibili sono un manuale a sei rapporti e, in opzione, uno automatico-sequenziale a doppia frizione denominato S-Tronic .È disponibile in due versioni: la versione coupé e la versione roadster che è stata presentata nel mese di dicembre del 2006.
  • È prevista l'uscita, per il secondo semestre del 2008, della versione TTS dotata di un motore 2.0 TFSI da 272 cv capace di accelerare da 0 a 100 km/h in soli 5,2 secondi. Le principali modifiche rispetto alle altre versioni consistono nella single frame cromata, caratteristica delle Audi "S", e nell'adozione dei fari anteriori con led di posizione, tipico segno distintivo delle Audi di nuova generazione (R8, A4, A5). Inoltre è previsto un potente turbodiesel 2.0 TDI da 170 Cv per le versioni TT quattro Coupé e Roadster. Con tale motore l'auto vanta velocità di punta di 226 Km/h. L'uscita è attesa sempre nel 2008. Infine, per la coupé tedesca è in arrivo anche la versione 1.8 TFSI con motore da 160 CV, mentre si prevede l'adozione della trazione integrale quattro sul 2.0 TFSI.